-->

mercoledì 31 dicembre 2014

Auguri per l'anno nuovo

Auguro a tutti voi miei lettori un felice 2015, un cui possiate realizzare i vostri progetti e stare bene con voi stessi, con un corpo e una mente sani, ma soprattutto che possiate essere pieni di energia. Spero che continuerete a seguirmi e che i miei consigli vi possano essere utili in futuro come adesso. BUON ANNO

Cosa preparate per stasera?

Noi cena con:
- Triangoli di sfoglia ripieni con crema di cannellini e spinaci e - Crostini di polenta con hummus speziato;
- Lasagne bianche ai funghi con besciamella di soia;
- insalata di finocchi, arance e capperi condita con senape e aceto di mele;
- lenticchie tradizionali di capodanno;
- dolce vegan con crema pasticcera senza glutine (ricetta sul blog) 
- mandarini, datteri e frutta secca!

sabato 27 dicembre 2014

Hummus di barbabietola rossa


L'hummus di barbabietola (ovvero la rapa rossa) è una salsina molto nutriente, gustosa, leggera, senza glutine, volendo senza grassi ma soprattutto molto scenografica, grazie al suo meraveglioso colore ciclamino. È ottima su crêpes ( la ricetta sul blog per quelle senza uova) e piadine ma anche con verdure crude, come antipasto su dei crostini o per condire la pasta.

Vediamo come farla...



Ingredienti

200g di ceci cotti (vanno benissimo anche dei fagioli bianchi) - clicca qui per dei trucchi su come preparare i legumi secchi in modo veloce
200 g di barbabietola rossa cotta (ma anche cruda va bene) tagliata a dadini
Prezzemolo 
Pepe nero
50 ml di acqua
1 cucchiaio di tahin (crema di semi di sesamo) o olio evo (opzionale)


Procedimento 

Frullare tutti gli ingredienti aggiungendo acqua se necessario fino a raggiungere la consistenza desiderata. Se amate il sapore della barbabietola rossa potete aumentare le dosi ma andrà a coprire il gusto dei ceci che io personalmente adoro.


Fatto!

sabato 20 dicembre 2014

Tartufini cocco e ciocclato di fagioli neri - low-fat - vegan

  Ecco dei dolcetti facilissimi, poco calorici, senza glutine, non hanno bisogno di cottura ma soprattutto faranno un figurone anche con gli onnivori! Il gusto dei fagioli neri non si sentirà assolutamente, ma daranno consistenza e cremosità a questi tartufini. Sono ottimi da portare ad una festa, come regalino natalizio ma anche come snack proteici dopo l'attività fisica. Vediamo come farli...



Ingredienti 

1  tazza e mezza di fagioli neri cotti, meglio se senza sale (quelli delle scatolette bio sono quasi sempre senza ma basta non salare quelli secchi in cottura)
2 cucchiai di burro di nocciole o di mandorle o di arachidi o di cocco o di olio d'oliva o latte di mandorle (per un risultato totalmente senza grassi) o 30 g di cioccolata fondente fusa 
1 cucchiaio di cocco rapè o crusca d'avena o frutta secca tritata
1 cucchiaio colmo di cacao amaro
2 cucchiai di zucchero integrale di canna o 2 datteri o tre fichi secchi

Per la copertura, a scelta tra:

Cacao amaro
Cocco rapè 
Mandorle, noci, pistacchi, arachidi o nocciole tritate
Crusca di avena
Cioccolato fondente fuso


Procedimento 

Mettete nel mixer o fagioli, il burro si noci/olio e frullate fino a spappolarli, poi unite lo zucchero/datteri e frullate ancora. Imfine aggiungete il cocco/crusca di avena e il cacao ed amalgamate bene il tutto con un ultimo colpo di mixer. Se il composto risulta troppo liquido e appiccicoso aggiungete ancora crusca di avena/cocco.

Ora formate delle palline con le mani (dovrebbero venirne 7-8 con queste dosi) e mettetele in frigorifero per 10 min o in freezer per 5 a farle rassodare.

Tirate infine fuori le palline e ricopritele con il topping che avete scelto facendocele rotolare dentro dopo averne messo un po' in una ciotolina. Se avete invece scelto di ricoprirle di cioccolata, immergetecele e poi fate raffreddare.

Et voilà! È più lunga da scrivere che da fare!

domenica 14 dicembre 2014

Smoothie cremoso alla zucca

Questo smoothie ha il vero gusto corposo dell'autunno, un profumo fantastico ma soprattutto un colore intenso e meraviglioso! 


Ingredienti 

2 tazze di zucca a pezzettoni cruda
1 caco morbido e maturo o una banana
2 mandarini sbucciati
1 rondellina sottile di zenzero fresco
Un pizzico di curcuma e cannella
100 ml di latte di mandorle (o altro latte vegetale) o acqua
10 mandorle, nocciole, noci o anacardi oppure un cucchiaio di burro di mandorle o nocciole (sul blog la ricetta)
2 cucchiaini di cacao amaro (opzionale)


Procedimento 

Frullare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una consistenza cremosa, circa 30 secondi e gustare per ricaricarsi di benessere!

venerdì 12 dicembre 2014

Cioccolata calda veg fatta in casa sanza grassi e senza glutine

Aaaah! La cioccolata calda è la coccola invernale per eccellenza, ma in quella preconfezionata delle buste c'è una serie di ingredienti che non ci piacciono per niente... e allora perchè acquistarla se si può fare una cioccolata calda densa e cremosa, senza grassi e senza glutine in pochissimi minuti a casa nostra? bastano pochi semplici ingredienti e il procedimento è molto simile a quello della crema pasticera vegan.

http://www.flickr.com/photos/28765096@N07/4268534593/in/set-72157623853410868

Ingredienti per 3 persone circa

- 30g di fecola di patate o farina bianca di riso;
- 500 ml di latte vegetale - io ho usato quello di mandorle;
- 50-100g di zucchero di canna - la dose varia in base a quanto è dolce il latte che usate e dai vostri gusti;
- 3 cucchiai colmi di cacao amaro;
- aromi a piacere come buccia di arancia, burro di mandorle o nocciole (per una cioccolata alla gianduia), cannella, vaniglia, menta, caffè (anche solubile)...

https://www.pinterest.com/pin/220324606744224069/
Procedimento 

1) Portate a bollore il latte con l'eventuale buccia d'arancia, o baccello di vaniglia. 

2) Eliminate la buccia o la vaniglia e aggiungete tutti gli altri ingredienti mescolando;

3) Fate cuocere e addensare il tutto per almeno 5 minuti mescolando continuamente con una frusta: fate attenzione ai grumi e tenete conto che si attacca facilmente al fondo del pentolino; 

4) Spegnete il fuoco quando la cioccolata ha raggiunto la consistenza desiderata, mettetela nelle tazze e servitela con della frutta secca o fresca e coccolatevi con questa meraviglia!

http://www.sweetpaulmag.com/food/divine-hazelnut-chocolate-pudding

Potete anche conservarla in frigorifero per alcuni giorni (se riuscite a non berla prima) e riscaldarla con un goccio di latte vegetale in un pentolino. 

http://www.redbubble.com/people/libera1970/works/9367031-delizia-cioccolatosa#zoom

Enjoy!

Clicca sulle immagini per rintracciarne la fonte





sabato 6 dicembre 2014

RawDessert Coccocachi - ricettina flash per una coccola crudista

Questa non credo di possa propriamente considerare una ricetta, ma ho voluto comunque condividerla con voi perché mi è proprio piaciuta. È energetica, velocissima, senza glutine, golosissima e adatta come dessert, colazione o merenda sana ma assolutamente deliziosa!


Ingredienti 

1 caco "Ragno" maturissimo - ovvero quei cachi morbidi e "marmellatosi", con la buccia che quasi si rompe o che già è ceduta diversi dai cachi mela, che sono molto più sodi;
2 cucchiai di cocco rapè (farina di cocco)

Procedimento (se si può chiamare tale)

Lavate il caco, estraete il picciolo e mettete il frutto in una coppetta non troppo grande. Ora aprite leggermente la buccia nel punto dove c'è il buco lasciato dal picciolo è mettete il cocco nello spazio creatosi. Ora potete servire o lasciando il cocco così com'è, oppure (come io adoro fare) mescolandolo con la polpa morbidissima e dolcissima del caco...


...Adesso sedetevi comodi e godetevi questa coccola autunnale in stile RawFood. Enjoy!






lunedì 1 dicembre 2014

VegRagù di funghi Pleurotus - i funghi carnosi


Ragù vegano di funghi pleurotus (funghi di carne) senza soia, senza glutine, vegetale.

Questo VegRagù è assolutamente a prova di onnivoro, infatti i funghi Pleurotus (si trovano dall'ortofrutta o nei supermercati meglio forniti) sono grossi e molto carnosi senza però avere quella gommosità propria del il seitan, diventare poltiglia come la soia granulare o avere il gusto distintivo del legume come le lenticchie. Inoltre sono l'alternativa più sana di tutte quelle sopra citate e, abbinandoli alla pasta, rispetterete le combinazioni alimentare.
Il procedimento è facilissimo e molto simile a quello del tradizionale  ragú di carne.

Ragù vegano di funghi pleurotus (funghi di carne) senza soia, senza glutine, vegetale.


domenica 30 novembre 2014

Cipolline borettane al forno con crosticina croccante di farina di ceci


Ricettina flash - facilissima, quasi stupida, senza grassi ma assolutamente fantastica! Superlativa direi! Ottima come antipasto, aperitivo e contorno.
Solo 2 ingredienti, un forno e 25 minuti di tempo... Vediamo come!

Ingredienti

2 confezioni di cipolline bianche borettane - circa 500g
2 cucchiai pieni di farina di ceci
Sale e pepe q.b.


Procedimento 

Lavate le cipolline e mettetele in una ciotola capiente, finché sono ancora bagnate matteteci sù la farina di ceci e il pepe, se volete un pizzico di sale e fate in modo che si ricoprano di farina, come una specie di panatura leggera.

Trasferitele su un foglio di carta da forno e infornate a 180 C per 20-25 minuti... 


...Guardate le vostre cipolline caramellarsi lentamente e diventare deliziose, poi servitele calde come contorno o aperitivo!


Attenzione: Possono dare dipendenza!








Carciofi saporiti al pangrattato

Ecco una semplice e leggera ricetta con i carciofi, che sono giusti giusti in stagione... Mi è stata data da un'amica e da allora non posso più farne a meno! Sono carciofo-dipendente!



Ingredienti

4 "mamme" - ovvero quei fiori di carciofo belli grossi e rotondi
1,5 tazze di Pan grattato
2 cucchiai di olio evo
Sale e pepe q.b.
10 Capperi dissalati tritati (facoltativi, spesso li ometto)
Succo di 1 limone

Procedimento

Lavate i carciofi, tagliate le parti più coriacee e metteteli ammollo in acqua e succo di limone per 10 minuti.


In una ciotolina mettete olio, pan grattato, i capperi (facoltativi) sale e pepe e mescolate tutto, aggiungete un po' di acqua per far sì che il pan grattato si amalgami bene e non resti tutto separato.
Ora scolate i carciofi, tagliate i gambi a tocchetti, e cominciate ad aprire delicatamente le foglie riempiendo con calma lo spazio tra ogni singola foglia con un po' della pastella di pan grattato. 
Ora mettete i carciofi con i loro gambi in una pentola con due dita di acqua leggermente salatea e fate cuocere a fuoco medio-basso per 40 min o più, finché i carciofi non sono morbidi.


Fine!






venerdì 14 novembre 2014

Torta infallibile di mele (o pere) della nonna maria- vegan - poco glutine

Questa torta è la veganizzazione della torta della nonna, è buona sia appena sfornata che fredda, ma la parte migliore è che è una torta di mele come si deve: per nulla asciutta, morbida e con tante mele.  Ed è proprio la grande quantità di mele che la rende umida ed infallibile; infatti durante la cottura, quando lievita, è impossibile che si sgonfi ed è molto difficile che bruci.

 
Ingredienti
-5-6 mele o pere - ma va bene qualunque tipo di frutto
-1 e 1/2 tazza* di farina senza glutine o integrale (io uso il grano saraceno)
-1/2 tazza di farina integrale o di farro
 (potete anche fare 100% farina di grano)
-2 "uova "di semi di lino** o una banana schiacciata o 2 cucchiai di farina di ceci sciolta in poca acqua
-1 tazza* di olio evo
-1 bustina di lievito o cremor tartaro
-Latte vegetale x mescolare o acqua q.b.
- 3/4 di tazza di zucchero di canna integrale o melassa o malto - se usate zucchero bianco ne basta meno

*una tazza corrisponde a 250ml

** tritare un cuchiaio di semi di lino, farlo riposare in poca acqua per 15 minuti finchè non avrà una consistenza simile all'uovo crudo. Aggiungere semi e acqua all'impasto.



Procedimento
Mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto senza grumi aggiungendo latte poco a poco finché non diventa abbastanza liquido da mescolarsi senza difficoltà.
Aggiungere la frutta a dadini - Vi sembrerà che ci sia poco impasto ma è una torta molto ricca di frutta quindi non vi preoccupate.
Versate in una tortiera di ceramica o a cerchio apribile e cuocete a 180°C per 35-40 min.
Fate raffreddare a forno socchiuso e gustatela!


Ottima sia a colazione che ai compleanni!


Con lo stesso impasto, riducendo i tempi di cottura, potrete anche creare dei morbidi muffin!

domenica 9 novembre 2014

Frollini vegani integrali all'olio di oliva - senza margarine



Questi biscottini hanno pochi ingredienti tutti molto comuni, adatti per ogni giorno, sono semplicissimi da fare, anche spesso. E io li faccio perché quei pochi biscotti senza olio di palma costano moltissimo e li vendono in un solo supermercato qui in zona. Vediamo come...

Ingredienti


- 250 g di farina integrale o di farro - potete sostituire 2/3 della farina con farina senza glutine (mais, riso, grano saraceno, quinoa, miglio, ceci ecc)
-50g di fefecola di patate (anche farina normale va bene, avrete biscotti meno friabili ma comunque ottimi)
- 60 g di olio d'oliva
- 60/70 g di zucchero integrale di canna, malto o melassa
- Minimo 80 ml di acqua - ma ne servirà di più
- 1/2 bustina di lievito o cremor tartaro
- un pizzico di sale
- vaniglia, cannella, zenzero o cacao a piacere

Procedimento
 

Mescolare tutti gli ingredienti secchi con una forchetta poi aggiungete tutti gli altri e impastare bene aggiungendo acqua fino a che non ottenete un impasto friabile e fate una palla da riporre in frigorifero per minimo mezz'ora o in freezer per 10 minuti coperta da un canovaccio di cotone. 


Stendere infine la pasta spessa 4-5mm, formare i biscotti e infornare a 180°C per 25 min, poi spegnere il forno e lasciar raffreddare a forno chiuso. 

venerdì 7 novembre 2014

Frosting al cioccolato per torte - copertura per torte

Ecco la ricetta per un frosting per torte vegano, questa mousse è semplicissima, si fa con ingredienti che si hanno comunemente in casa ed è senza glutine. È adatta alla copertura di torte, muffin e crostate, ma anche per le vostre crêpes o come dessert al cucchiaio con della frutta secca. È leggera da digerire,  e non appesantisce come la crema al burro ma è buonissima e cremosa ugualmente!



Ingredienti per 2 bicchieri di mousse - 2 torte

- 60g di farina bianca di riso (va bene anche quella di grano o farro ma io ho scelto il riso perché è senza glutine)
-400 ml di latte vegetale - io ho usato quello di mandorle; ve bene anche l'acqua ma dovrete aumentare leggermente le dosi di zucchero e farina
-100g di zucchero di canna;
- 250 g di cioccolata fondente, anche in gocce;
- 1 cucchiaio colmo di cacao amaro;
- aroma di vaniglia (opzionale)
  


Procedimento 

1) Portate a bollore il latte;

2) Aggiungete gli altri ingredienti e il ciocclato sciolto o a pezzetti mescolando con una frusta;

3) Fate cuocere e addensare il tutto per 6-7 minuti mescolando continuamente con una frusta: fate attenzione ai grumi e tenete conto che si attacca facilmente al fondo del pentolino;

4) Spegnete il fuoco quando la crema ha raggiunto la consistenza desiderata e mettetela in un contenitore a raffreddare mescolandola di tanto in tanto per mantenerla vellutata. 



Una volta fredda la crema si sarà addensata ulteriormente e sarà pronta per essere spalmata sulle vostre torte una volta fredde. Se la torta non è una crostata e non la consumate subito aspettate l'ultimo momento per spalmarci sopra la mousse perché potrebbe inumidirla troppo.
Potete anche conservare la mousse in frigorifero per alcuni giorni (se riuscite a non mangiarla prima).



giovedì 30 ottobre 2014

Infuso essenza d'autunno contro l'influenza: zenzero, curcuma e cannella

L'essenza dell'autunno: infuso di zenzero, curcuma e cannella è ottimo contro l'influenza e anche digestivo. La curcuma è antibatterico/antinfiammatorio, lo zenzero è digestivo, decongestionante e termogenico e la cannella aiuta contro mal di gola e scioglie il muco.

Procedimento

Far bollire 1 rondella di zenzero in acqua x 5 minuti. Aggiungere cannella e curcuma in polvere e lasciare in infusione x 5 min. poi bere!

Va bene anche la curcuma fresca se la trovate, ma in questo caso fatela bollire assieme allo zenzero. Non mettetene troppa o sarà amara.

Image

sabato 25 ottobre 2014

Crema Pasticcera vegan e senza grassi

Ecco la ricetta della crema pasticcerà vegana, questa versione è semplicissima, si fa con ingredienti che si hanno comunemente in casa ed è senza grassi. È adatta alla farcitura di torte e crostate, ma anche per le vostre crêpes o come dessert al cucchiaio decorata magari con della frutta secca. Io la adoro perchè è molto leggera da digerire,  e non appesantisce come quella normale con burro e grassi animali ma è buonissima e cremosa ugualmente!


Ingredienti per 2 bicchieri di crema

- 60g di farina bianca di riso (va bene anche quella di grano o farro ma io ho scelto il riso perché è senza glutine)
-500 ml di latte vegetale - io ho usato quello di mandorle; ve bene anche l'acqua ma dovrete aumentare leggermente le dosi di zucchero e farina
- 50-100g di zucchero di canna - la dose varia in base a quanto è dolce il latte che usate
- un pizzico di curcuma per il colore giallo
- "sapori" a piacere (buccia di limone, arancia, burro di mandorle o nocciole, cacao, cannella, baccello di vaniglia...)


Procedimento 

1) Portate a bollore il latte con l'eventuale buccia di limone o baccello di vaniglia. 

2) Eliminate la buccia di limone o la vaniglia e aggiungete tutti gli altri ingredienti mescolando;

3) Fate cuocere e addensare il tutto per 6-7 minuti mescolando continuamente con una frusta: fate attenzione ai grumi e tenete conto che si attacca facilmente al fondo del pentolino;

4) Spegnete il fuoco quando la crema ha raggiunto la consistenza desiderata e mettetela in un contenitore a raffreddare mescolandola di tanto in tanto per mantenerla vellutata.

Una volta fredda la crema si sarà addensata ulteriormente e sarà pronta per essere servita!
Potete anche conservarla in frigorifero per alcuni giorni (se riuscite a non mangiarla prima).


clicca sulle immagini per visitare la fonte

lunedì 13 ottobre 2014

Zuppa di cannellini e verdurine

Ecco la ricetta della zuppa di cannellini, piatto povero e semplice ma molto facile e nutriente. E' a base di fagioli e verdure, profumata con erbe e spezie.


Ingredienti per 2ps.:

- 200-250 g di fagioli cannellini cotti con la loro acqua di cottura o brodo vegetale
- 1/2 latta di passata di pomodoro
- 3 carote
- 2 gambi di sedano
- 1-2 cipolle bianche
- 1 patata dolce o 1 fetta di zucca (opzionale)
- prezzemolo
- 2 foglie di alloro o rosmarino
- Curcuma
- Pepe

Procedimento

In una pentola calda aggiungete le carote a dadini, la cipolla, il sedano e fate appassire in poco olio o acqua. Aggiungete l'alloro i fagioli e la patata poi coprite con il brodo e il pomodoro. Fate cuocere per 20-30 minuti fino a che la patata non è morbida. Aggiungete la curcuma, mescolate e fate evaporare se è troppo liquida. Aggiungete il prezzemolo tritato finemente e servite in delle ciotoline da minestra, magari con un filo d'olio extravergine d'oliva.

Buonissima! 

Visita la sezione zuppe per tutte le ricette-->  http://buttonsandblueberries.blogspot.it/search/label/zuppa 


venerdì 10 ottobre 2014

Dressing saporito per insalata - senza grassi

...Ricettina flash...

Un condimento per insalata senza grassi ma comunque cremoso ed avvolgente? presto fatto! Bastano pochi ingredienti...

http://www.google.it/url?sa=i&rct=j&q=&esrc=s&source=images&cd=&cad=rja&uact=8&docid=6y0NCNkopgmYBM&tbnid=_7u1E7UjzOwyZM:&ved=0CAUQjhw&url=http%3A%2F%2Fjaybirdblog.com%2Ffennel-salad%2F&ei=JQY4VIfRKciPPbCXgeAO&bvm=bv.77161500,d.bGQ&psig=AFQjCNGUZAtLBdReZ-I8Dtlf0RxNoRo1YQ&ust=1413044047652106

Ingredienti per 2 ps.
  • 2 cucchiai di senape fatta in casa o bio - se non la trovate, la senape Heinz è ottima perchè non contiene ingredienti strani
  • 50 ml di aceto di mele o succo di limone
  • 2-3 cucchiai di lievito alimentare in scaglie
  • 1 cucchiaino di salsa di soia shoiu (opzionale)
  • 3 cucchiai di acqua
  • Spezie a piacere - curcuma, pepe, prezzemolo, curry, zenzero, basilico..
  • 1 Cipollotto (opzionale)
 Mescolate bene o frullate tutti gli ingredienti, mettete la salsa con tutte le verdure che volete... et voilà! Fatto!

http://www.google.it/url?sa=i&rct=j&q=&esrc=s&source=images&cd=&cad=rja&uact=8&docid=QuRHGwTHM2IzWM&tbnid=Bg0MtBG06d7z0M:&ved=0CAUQjhw&url=http%3A%2F%2Fwww.bonappetit.com%2Ftest-kitchen%2Fcooking-tips%2Farticle%2Fbecome-a-better-cook-4&ei=eQc4VIiYDoypOu3sgIgJ&bvm=bv.77161500,d.bGQ&psig=AFQjCNGV4VQxaaDU9HHdMjwqwT6mTlUzcA&ust=1413044387512689



domenica 5 ottobre 2014

Verdure al forno - come risparmiare tempo ed energia con gusto - tempi di cotture, tagli e condimenti perfetti

La cottura al forno è ottima perchè conserva le proprietà delle verdure, ne esalta il sapore, non richiede l'aggiunta di olii e crea una crosticina croccante che è deliziosa. 
Cosa c'è di meglio di una cenetta invernale a base di verdure arrostite al forno calde e croccanti? Io le adoro!

http://media-cache-ec0.pinimg.com/736x/49/94/36/499436e72250b021f3ab73ac05f2e444.jpg

L'unico problema è che portare il forno a 200° C richiede molta energia elettrica, quindi cerco di usarlo meno che posso, preferendo la cottura a vapore o scegliendo verdure che si possono mangiare crude, con tutte le loro vitamine vive. Ogni tanto però cedo al forno, e, quando scelgo di accenderlo, cuocio più roba che posso: faccio i biscotti, preparo veggie-burger e.. cucino tutte le verdure insieme! Per fare ciò però occorre stare attenti a tutti i diversi tempi di cottura (e di conseguenza ai vari tagli) ai condimendi migliori.

Ecco come fare...


Ho scelto un tempo base di 25-30 minuti di cottura a 200°C, che, tagliando le verdure di diverse dimensioni, andrà bene per tutte e vi permetterà di fare una sola infornata*. Le verdure più delicate la taglio un po' più grosse del dovuto per essere sicura che non brucino.
Nei condimenti non ho messo il sale, sentitevi liberi di aggiungerlo.

Patate bianche - pelate, a dadini di 1,5 cm di lato - non potete permettervi di mangiarle crude 
--> con rosmarino essiccato, e pepe
Carote - a metà per il lungo, e poi a metà per il lato corto 
--> con cannella e curcuma, oppure con menta fresca a fine cottura
Melanzane - a fette di 2,5 cm di spessore 
--> con timo/origano essiccato e aglio, oppure con prezzemolo a fine cottura
Zucchine - se sono piccole tagliate semplicemente in due per il lato corto, cuociono facilmente 
--> con timo limone essiccato e aglio o con basilico a fine cottura
Zucca - divisa 8 spicchi 
--> con semi di sesamo oppure curcuma e cannella, in versione dolce spalmateci sopra melassa e cannella
Cipolle -in 4
--> con rosmarino essiccato o aceto balsamico a fine cottura
Cavolini di bruxelles - interi, infilzati su uno spiedino percè restino vicini, appena unti con olio evo (le foglie esterne bruciano facilmente ma dentro restano duretti a lungo) 
--> con semi di sesamo e olio d'oliva
Cavolfiore - cimette da 3 cm
--> con aglio e noce moscata oppure con paprika, prezzemolo a fine cottura

Fagiolini verdi - interi 
--> con aceto balsamico o succo di limone a fine cottura
Peperoni - puliti dai semi, a metà, con la pelle 
--> con origano o basilico fresco a fine cottura
Rape rosse - dadini da 1,5-2 cm, pelate 
--> con pepe e buccia d'arancia grattugiata a fine cottura

Disponete tutte le verdure così tagliate e condite su una placca con carta da forno e infornate! 


Se tra le verdure che cuocete non ce ne sono di quelle che richiedono più tempo (o tagli più fini), come le patate, potete scegliere di portare il tempo di cottura a 15-20 min. e dimezzando i tagli - un esempio potrebbero essere zucchine a fettine + cipolle tegliate fini + melanzane a fettine da 0,5 cm.

http://www.google.it/url?sa=i&rct=j&q=&esrc=s&source=images&cd=&cad=rja&uact=8&docid=uyWyYoerg7oMVM&tbnid=7HNaiyubD7WT1M:&ved=0CAUQjhw&url=http%3A%2F%2Fwww.culinarycolleen.com%2Ftomato-sauce-with-zucchini-summer-squash-eggplant%2F&ei=qfgeVIDDBcLAO72PgIAN&bvm=bv.75775273,d.d2s&psig=AFQjCNHAz1yNDNmnjuYV-CCCVGNl_6LxQg&ust=1411402122898069
  Buon appetito!


http://www.google.it/url?sa=i&rct=j&q=&esrc=s&source=images&cd=&cad=rja&uact=8&docid=KPBTlKj8EWzD9M&tbnid=_WVgWhXnZ5nuQM:&ved=0CAUQjhw&url=http%3A%2F%2Fwww.veggielyfe.com%2Froasted-roots&ei=KP4eVK-rHoHTPIC4gbgO&psig=AFQjCNHG7p8gTjucSYL9ruEIXCkjdhFl9g&ust=1411403456138290

* questo va bene per il mio forno, ma considerate che ogni cucina è diversa quindi le prime volte controllate spesso le vostre verdure e assaggiatele prima di trirarle fuori definitivamente.

Cliccate sulle immagini per rintracciarne la fonte