-->

domenica 26 aprile 2015

Pancakes vegan senza glutine - senza lievito e senza olio, facilissimi

Pancakes vegan senza glutine - senza lievito e senza olio, facilissimi Pancakes per tutti! Vegan, senza glutine e facilissimi da fare, ottimi per la colazione della domenica! Fateli con farina di riso per un gusto più neutro o con farina di grano saraceno per un gusto più rustico, aromatizzateli con della vaniglia per un pizzico di dolcezza in più.

Pancakes per tutti! Vegan, senza glutine e facilissimi da fare, ottimi per la colazione della domenica! Fateli con farina di riso per un gusto più neutro o con farina di grano saraceno per un gusto più rustico, aromatizzateli con della vaniglia per un pizzico di dolcezza in più.




Ingredienti per circa 8 pancakes
  • 1 tazza di farina di riso o altra senza glutine (1 tazza = 250 ml)
  • 0,5 tazza di fecola di patate o amido di mais
  • 4 cucchiai di semi di lino tritati, semi di pisillum o semi di chia
  • 1,5 tazze di latte vegetale
  • 3 cucchiai di zucchero di canna integrale o altro dolcificante naturale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 3 cucchiai di aceto di mele
Pancakes vegan senza glutine - senza lievito e senza olio, facilissimi Pancakes per tutti! Vegan, senza glutine e facilissimi da fare, ottimi per la colazione della domenica! Fateli con farina di riso per un gusto più neutro o con farina di grano saraceno per un gusto più rustico, aromatizzateli con della vaniglia per un pizzico di dolcezza in più.

Procedimento 

Mescolate tutti gli ingredienti secchi e poi aggiungete il dolcificante scelto, infine incorporate il latte vegetale e mescolate bene fino ad ottenere una pastella uniforme e non troppo liquida. Ora lasciate riposare il tutto per 10 minuti affinché i semi facciano la loro "magia".

Scaldate bene una padella antiaderente leggermente unta in modo uniforme con olio evo. 

Aggiungete l'aceto alla pastella e mescolate molto delicatamente: farà reazione con il bicarbonato, la pastella diventerà schiumosa e otterrete pancakes soffici soffici. 

Appena la padella è molto calda versate con un mestolo circa 100ml di pastella (meno di mezza tazza) al centro: si allargherà  sino a formare un cerchio di 10-15 cm di diametro. 
Quando vedete che i bordi del pancake cominciano a staccarsi dalla padella (in 30 secondi circa) giratelo con una palettina e cuocete anche l'altro lato...

Pancakes vegan senza glutine - senza lievito e senza olio, facilissimi Pancakes per tutti! Vegan, senza glutine e facilissimi da fare, ottimi per la colazione della domenica! Fateli con farina di riso per un gusto più neutro o con farina di grano saraceno per un gusto più rustico, aromatizzateli con della vaniglia per un pizzico di dolcezza in più. 
Continuate così fino ad esaurire l'impasto mantenendo la padella un po' unta (poco!).
 
Gustateli con crema pasticcera vegan, burro di mandorle, nutella vegan, crema all'amaretto, gelato fatto in casa, mousse di avocado al cioccolato, Burro d'arachidi, marmellata o frutta fresca e secca! 

Una volta cotti si conservano per qualche giorno fuori dal frigo.

Pancakes vegan senza glutine - senza lievito e senza olio, facilissimi Pancakes per tutti! Vegan, senza glutine e facilissimi da fare, ottimi per la colazione della domenica! Fateli con farina di riso per un gusto più neutro o con farina di grano saraceno per un gusto più rustico, aromatizzateli con della vaniglia per un pizzico di dolcezza in più.

Ti potrebbe anche interessare:

Crêpes senza uova
Pancakes soffici di miglio con crema al baobab, marmellata di chia e bacche di goji
Pancakes gluten-free alla banana e grano saraceno vegan

Dai un'occhiata a tutte le ricette di pancakes e crepes vegan-->  http://easyveganblog.blogspot.it/search/label/pancakescrepes

Cheescake vegan con crema alla vaniglia - pochi grassi e tanta cremosità


Cheescake vegan con crema alla vaniglia - vegan, low-fat,. ricetta facile per una cheescake vegan leggera, pochi grassi ma deliziosa. molto facile da fare perchè la crema si mette a freddo

Ecco una ricetta facile per una sorta di cheescake vegan alternativa e leggera, con pochissimi grassi ma comunque deliziosa e golosissima. È molto facile da fare perchè la crema si mette a freddo, dopo che la base sará cotta. Vediamo come fare...
Innanzitutto dovrete preparare una base per crostata di frolla vegan. Qui la ricetta.

Ingredienti

1kg di yogurt di soia 
Succo di un piccolo limone 
4 cucchiai di zucchero integrale o 4 grossi datteri ammollati in acqua per 15 min.
50ml di latte di mandorle o soia alla vaniglia
Un baccello di vaniglia (non solo i semi) o essenza di vaniglia

Procedimento

Mescolare lo yogurt con il limone. Versare il composto su un telo di cotone pulito e sciacquato senza detersivi e sistemarlo in un colino o in uno stampino da ricotta. Chiudere il telo a fagottino e riporre il colino in frigorifero, appoggiato su un altro contenitore cosicché non tocchi il fondo. Lasciar riposare il composto così sistemato per 24 ore, lo yogurt mollerá il siero e si addenserá, più lo fate riposare più diventa denso.

Prendete la vostra crema, mettetela nel bicchiere del minipimer con gli altri ingredienti e frullatela fino a che lo zucchero (o i datteri) e la vaniglia non saranno ben amalgamati e otterrete una crema morbida.

Cheescake vegan con crema alla vaniglia - vegan, low-fat,. ricetta facile per una cheescake vegan leggera, pochi grassi ma deliziosa. molto facile da fare perchè la crema si mette a freddo

Spalmate in fine la crema sulla base per crostata con una sac-a-poche o con un cucchiaio, decoratela con frutta o frutta secca a piacere e riponetela in frigorifero fino al momento di servire.





Cheescake vegan con crema alla vaniglia - vegan, low-fat,. ricetta facile per una cheescake vegan leggera, pochi grassi ma deliziosa. molto facile da fare perchè la crema si mette a freddo

Fatto!

Cheescake vegan con crema alla vaniglia - vegan, low-fat,. ricetta facile per una cheescake vegan leggera, pochi grassi ma deliziosa. molto facile da fare perchè la crema si mette a freddo

Ti potrebbe anche interessare:

Base per crostata di frolla vegan - integrale, all'olio di oliva
Frollini vegani integrali all'olio di oliva - senza margarine
Crema Pasticcera vegan e senza grassi
Plumcake soffice allo yogurt - senza grassi, vegan

Visita la sezione dolci per tutte le ricette--> http://easyveganblog.blogspot.it/search/label/dolci

Crema al burro vegan - senza margarina, senza grassi

ricetta facile per una crema al burro vegan senza margarina, senza zuccheri raffinati, light e senza grassi per torte e muffin vegani.

Ecco una ricetta facile per creare un ottimo sostituto vegan, senza zuccheri raffinati e senza grassi della crema al burro per ricoprire o farcire le vostre torte, con la stessa cremositá di quella tradizionale ma meravigliosamente leggera. Solo ingredienti abbastanza comuni e un procedimento assolutamente semplice. Vediamo come fare...

ricetta facile per una crema al burro vegan senza margarina, senza zuccheri raffinati, light e senza grassi per torte e muffin vegani.
Ingredienti

1kg di yogurt di soia (o riso) bianco al naturale
Succo di un limone (non lascerà sapore)
4 datteri al naturale o zucchero di canna integrale q.b.
Spezie a piacere (io adoro la vaniglia)

Procedimento

Mescolare lo yogurt con il limone. Versare il composto su un telo di cotone pulito e sciacquato senza detersivi e sistemarlo in un colino.

ricetta facile per una crema al burro vegan senza margarina, senza zuccheri raffinati, light e senza grassi per torte e muffin vegani.

Chiudere il telo a fagottino e riporre il colino in frigorifero, appoggiato su un altro contenitore in modo che non tocchi il fondo. Lasciar riposare il composto così sistemato per un tempo compreso tra le 18-24 ore, lo yogurt mollerá il siero e si addenserá, più lo fate riposare più diventa denso.
Nel frattempo mettete ammollo i datteri in acqua per reidratarli.
Passato il tempo necessario rimuovete la crema che sarà soda dal telo di cotone.

ricetta facile per una crema al burro vegan senza margarina, senza zuccheri raffinati, light e senza grassi per torte e muffin vegani.

Infine frullate (o mescolate bene) i datteri ridotti in purea con la crema e le spezie fino ad ottenere una crema morbida. Aggiustate eventualmente di zucchero e riponete in frigorifero fino a quando la dovrete utilizzare (si conserva 5/6 gg).

Potete utilizzare questa crema per ricoprire muffins, torte, per farcire crostate ma anche come dessert al cucchiaio. Per darle una marcia in più mescolatela con del burro di mandorle o di nocciole o aggiungete del cacao sciolto in tre cucchiai di latte vegetale!

ricetta facile per una crema al burro vegan senza margarina, senza zuccheri raffinati, light e senza grassi per torte e muffin vegani.

Ottima per riempire una base per crostata o su un'ottma torta vegan!

Dai un'occhiata alla sezione dolci per tutte le ricette--> http://easyveganblog.blogspot.it/search/label/dolci

Biscottoni occhi di bue ripieni - vegan, senza margarine, light, facili

Biscottoni occhi di bue ripieni - vegan, senza margarine, light Questi frollini hanno pochi ingredienti comuni e sono facilisimi da fare, adatti anche come regalino o per una merenda . senza burro e senza uova.

Questi biscottoni hanno pochi ingredienti molto comuni e sono semplicissimi da fare, adatti anche come regalino o per una merenda con le amiche. Ovviamente senza margarina, senza burro e senza uova. 
Vediamo come...

Ingredienti 
 
Biscottoni occhi di bue ripieni - vegan, senza margarine, light Questi frollini hanno pochi ingredienti comuni e sono facilisimi da fare, adatti anche come regalino o per una merenda . senza burro e senza uova.

- 300 g di farina integrale o di farro - potete sostituire metà della farina con farina senza glutine tipo riso o grano saraceno.
- 70 g di olio d'oliva
- 60/70 g di zucchero integrale di canna, malto o melassa
- Minimo 80 ml di acqua - ma ne servirà di più
- 1/2 bustina di lievito o cremor tartaro
- un pizzico di bicarbonato di sodio
- vaniglia, cannella o scorzette di limone grattugiate a piacere
Procedimento 
Biscottoni occhi di bue ripieni - vegan, senza margarine, light Questi frollini hanno pochi ingredienti comuni e sono facilisimi da fare, adatti anche come regalino o per una merenda . senza burro e senza uova.

Mescolare tutti gli ingredienti secchi con una forchetta poi aggiungete tutti gli altri e impastare bene aggiungendo acqua fino a che non ottenete un impasto friabile e fate una palla da riporre in frigorifero per minimo mezz'ora o in freezer per 10 minuti coperta da un canovaccio di cotone. 
Stendere la pasta in modo regolare spessa 4-5mm, formare dei cerchi in numero pari e fate un buco nel centro della metà dei biscotti con uno stampino più piccolo. Infornare a 180°C per 25 min circa, poi spegnere il forno e lasciar raffreddare a forno chiuso. 
Biscottoni occhi di bue ripieni - vegan, senza margarine, light Questi frollini hanno pochi ingredienti comuni e sono facilisimi da fare, adatti anche come regalino o per una merenda . senza burro e senza uova.

Ora spalmate la farcia che preferite (io ho usato burro di mandorle, crema di nocciole, marmellata di albicocche bio e burro di arachidi) sul lato inferiore dei biscotti senza buco (in pratica sul lato che si è cotto a contatto con la carta forno, che è più liscio ), concentrando la farcia prevalentemente nel centro del biscotto e infine appoggiatevi delicatamente sopra uno dei biscotti col buco.

Biscottoni occhi di bue ripieni - vegan, senza margarine, light Questi frollini hanno pochi ingredienti comuni e sono facilisimi da fare, adatti anche come regalino o per una merenda . senza burro e senza uova.

Ottimi da inzuppare in buon the verde al limone o come merenda golosa anche per i vostri bambini!

Ti potrebbe anche interessare:

Base per crostata di frolla vegan - integrale, all'olio di oliva
Cuori rustici di frolla di mais
Frollini vegani integrali all'olio di oliva - senza margarine
Burro di arachidi superfacile e supersano
 
Visita la sezione dolci per tutte le ricette -->  http://easyveganblog.blogspot.it/search/label/dolci

giovedì 23 aprile 2015

Crema vegan all'amaretto

Questa crema/burro all'amaretto vegan è davvero deliziosa, ottima per farcire crostate, crepes, torte, sulle fette biscottate, sulla frutta, sul pane... gli amaretti non sono vegan, lo so, ma utilizzando le mandorle di albicocca con cui sono naturalmente fatti ne ho ricreato perfettamente il sapore!
Vediamo come farla...

 crema vegan amaretto mandorle burro dolci



domenica 19 aprile 2015

Pesto di foglie di sedano, rucola e mandorle

Il pesto di foglie di sedano e rucola è un ottimo condimentl'olio pasta e verdure della serie "non si butta via nulla". È fresco, leggero e salutare, da fare anche all'ultimo momento! E in più ha un colore bellissimo!


Ingredienti

Foglie di una gamba di sedano
Due manciate di rucola
100g di mandorle
2 cucchiai colmi di llievito alimentare in scagle o mezzo panetto di tofu
5 cucchiai di olio evo
Sale e pepe q.b.
un ccucchiaino di succo di limone (opzionale)
Acqua q.b.

Procedimento

Frullate le mandorle a farina, poi aggiungete le  verdure, l'olio, il sale, il limone e 50 ml di acqua. Frullate ancora aggiungendo acqua se necessario. Infine mettete il lievito/tofu e frullate fino ad oottenere una consistenza cremosa.

pesto di foglie di sedano 
Date un'occhiata anche alla ricetta del Pesto di cavolo nero e di altri sughi vegan--> http://easyveganblog.blogspot.it/search/label/sughi 

sabato 18 aprile 2015

Zuppa Party: 6 semplici zuppe, 6 spezie diverse, 6 radici diverse, 6 legumi diversi...

Le zuppe sono un piatto che adoro davvero, così calde e confortevoli ma leggere e salutari, la sera sono veloci da fare anche all'ultimo momento e con pochi ingredienti in casa ma possono essere ottime e raffinate anche da servire se avete ospiti a cena.
 
Ecco quindi la ricetta base per 6 zuppe di verdure diverse, ognuna con abbinata una spezia, un tipo di legumi e un fratello della cipolla diverso per ciascuna. Vediamole...

·         Vellutata di broccoli --> pepe nero e porro + fagioli neri

·         Vellutata di zucchine ---> prezzemolo e cipollotto + fagioli cannellini

·         Vellutata di zucca --> cannella o curry e cipolla bianca + lenticchie

·         Vellutata di cavolfiore --> noce moscata e aglio + fagloli bianchi dall'occhio

·         Vellutata di patate --> rosmarino e cipolla rossa + piselli

·         Zuppa di pomodoro --> origano e aglio + ceci


Ricetta universale per una zuppa semplice – 4 persone circa

Mettere in una pentola 1 litro di acqua leggermente salata o brodo vegetale, buttare le verdure tagliate a piccoli tocchetti e far bollire per 25-40 min. o fino a che le verdure non saranno tenere (dipende dal tipo do verdura  e dalla finezza del taglio). Frullare con il frullatore ad immersione direttamente nella pentola, aggiungere acqua se la crema è troppo densa o farne evaporare un po' se troppo liquida. Infine aggiungere le spezie, i legumi cotti, mescolare bene e servire ben calda!


Note
·         Il pomodoro ha tempi di cottura molto brevi, 10-15 min basteranno;
·         Le lenticchie e i piselli spezzati possono essere aggiunti direttamente alla zuppa ancora secchi a inizio cottura perché, a differenza degli altri legumi, cuociono in 30-35 minuti. Anche se sono piselli congelati in 10 min. sono cotti;
·         Come legumi potete utilizzare quelli in scatola già pronti oppure acquistare quelli secchi e cuocerli separatamente dalla zuppa, in acqua bollente, dopo averli messi ammollo in acqua per 8-12 ore (leggi per saperne di più à http://easyveganblog.blogspot.it/2014/06/i-legumi-secchi-per-liberarsi-dalle.html )

Altre ricette di zuppe complete:
 in english...

Soups are a dish that I really love, so warm and comfortable but light and healthy, in the evening they are quick to be prepared evan at the last minute and with only few ingredients but they can also be a tasteful main dish to be served if you have guests for dinner.
Here is the basic recipe for 6 different vegetable soups, each of them combined with a different spice, a different type of bean and a different root vegetable like onions.
Let's see ...

· Cream of broccoli -> black pepper and leek + black beans
· Cream of zucchini ---> parsley and spring onion + cannellini beans
· Cream of pumpkin soup -> cinnamon or red curry and white onion + lentils
· Cream of cauliflower -> nutmeg and garlic + "white eye" beans
· Cream of potato -> rosemary and red onions + peas
· Tomato soup -> oregano and garlic + chickpeas

Universal recipe for a simple soup - about 4 servings

Place in a pot 1 liter of lightly salted water or vegetable broth, stir in the vegetables cutted into small pieces and boil for 25-40 min. or until the vegetables are tender (depending on the type of vegetables and on the finesse of the cut). Blend everything with an immersion blender directly in the pot, add water if the cream is too dense or let it evaporate a little 'if too runny. Finally add the spices, the cooked legumes, mix well and serve hot with a sprinkle of nutritional yeast or gomasium.
Notes
· The tomato has a very short cooking time, 10-15 minutes will be enough;
· The lentils and split peas can be added directly to the soup still dry at the beginning of cooking because, unlike other vegetables, are cooked in 30-35 minutes. Also frozen peas in 10 min. are cooked;
· As legumes you can use canned ones or buy the dry ones and cook them separately from the soup, in boiling water, after soaking them in water for 8-12 hours (read for more--> http: //easyveganblog.blogspot.it/2014/06/i-legumi-secchi-per-liberarsi-dalle.html)

Other recipes of simple vegan soups from Easy Vegan:

Harira soup - vegetarian version
cannellini beans and vegetables soup
Cream of cauliflower
Cream of Pumpkin and lentils with cinnamon and turmeric
Cream of leek and potato
Green cream of broccoli and leeks

Hope you will enjoy! Try to make a soup party with your friends now!

martedì 7 aprile 2015

Coca-cola si traveste di verde per attirare i consumatori attenti alla salute

La nuova bevanda ha il 6.6% di zuccheri anziché il 10,6% ed è dolcificata con zucchero di canna e stevia, è anche meno calorica perché ha 27kcal/100ml, il 60% della versione classica.
Ma non per questo possiamo considerarla green o salutare.

E’ vero che l’edulcorante estratto dalla stevia ha un potere dolcificante circa 200 volte superiore rispetto a quello dello zucchero senza aggiungere calorie e che è meglio dell’aspartame ma in realtà, a meno che non si utilizzi la foglia intera essiccata della pianta della stenia, anche questo edulcorante risulta essere un prodotto molto raffinato e poco naturale.

Sandra Jones (professoressa dell’Australian Catholic University) ha inoltre detto che “mentre la stevia non causa danni, i nutrizionisti hanno notato che semplicemente rimuovendo lo zucchero è rimpiazzandolo con la stevia non rende sana una bevanda o un alimento“. Infatti, ha continuato Jones, “Coca Cola Life contiene sempre coloranti, caffeina, acido fosforico e il 19% della quantità di zucchero giornaliera raccomandata. Infatti una Coca Cola con poche calorie in meno può essere parte del problema piuttosto che la risposta a come ridurre il girovita. La gente tende a consumare maggiori quantità di cibi che credono siano sani, e vedendo i cibi pubblicizzati come sani porta le persone ad assumere più calorie

Il pericolo è dunque che i consumatori salutisti bevendola assumano quantità di zucchero eccessive (anche se è zucchero di canna è comunque raffinato e quindi non ha nulla di più di quello di barbabietola) inconsapevolmente e non pensino che la cola resti sempre una bevanda gassata che contiene comunque zuccheri raffinati, aromi, coloranti, acido fosforico e caffeina.

In più acquistando questa bevanda si va a finanziare una multinazionale che segue una politica tutt’altro che ecosostenibile  o attenta alla salute dei consumatori.

La professoressa Sandra Jones ha infatti anche aggiunto: “Alla fine la maggior parte di queste decisioni sono prese per aumentare il benessere dei profitti delle aziende piuttosto che il benessere dei loro consumatori. Uno sguardo ai risultati finanziari di Coca Cola mostra che i profitti derivanti dalle bibite gassate sta calando e le vendite di bibite più ‘sane’ stanno aumentando“.
Questa è semplicemente la prova di come dipingere di verde una lattina possa trarci in inganno e di come le multinazionali lavorino.
 
Meditate..

Per dei drink buonissimi,  veramente salutari e vegan--> http://easyveganblog.blogspot.it/search/label/bevande

Pasti vegan last-minute: 12 piatti per chi non ha tempo

Mangiare sano e vegan non sempre è facile, specialmente chi non ha tempo di cucinare spesso ripiega su prodotti confezionati o sulla solita pasta con un sugo pronto... 

Per evitare ciò è importante preparare nel weekend qualcosa per la settimana successiva, come fare una zuppa, cuocere dei legumi, delle verdure e preparare un paio di sughi e salse. In più io vi propongo 12 piatti personalizzabili pronti in meno di venti minuti con cui rinnovare i vostri pasti in modo veloce e semplice ma comunque sano e, ovviamente, vegan!

12 piatti vegan last-minute, pronti in meno di 20 minuti, per chi non ha tempo, veloci veloci ma sani
In generale per non annoiarvi vi basterà dare originalità a questi piatti base cambiando spesso i sapori, giocando con spezie ed erbe aromatiche come il curry, condimenti come il lievito alimentare o la senape e accompagnare ai vostri piatti verdure crude (che non necessitano dunque preparazione) di tanti tipi diversi!